Whitney cambia voce e ritorna ad impossessarsi della scena

Se è vero che ogni 7 anni le persone cambiano Whitney Houston ne è la prova vivente. Superato il “periodo no” che ha viso il susseguirsi dei suoi scandali sbattuti in prima pagina sui tabloid di tutto il mondo, la diva-cantante ritorna in vetta, pronta a primeggiare con un nuovo album.

whitney_houston

180 milioni di dischi venduti nel corso della sua carriera la Houston non può che sapere il fatto suo e ripreso pieno possesso della sua vita, ha subito messo in caldo un regalo per i suoi fan. Nell’ aria vige la curiosità e l’attesa per scoprire cosa riserva l’ultimo nato in casa Houston.

Si intitola “I Look To You” e sono almeno due anni che già si parla di lui. L’album è composto da undici canzoni, è un’accortissima mistura di pezzi di gusto contemporaneo e di canzoni eterne, a partire da quella che dà il titolo all’album. La struttura è semplice, il canto è sincero ed ispirato.

Già soprannominato il “disco della rinascita”, “I Look To You” si apre con “Million Dollar Bill”, un pezzo club prodotto da Alicia Keys e Beatz, e prosegue alternando atmosfere elettroniche (“Nothin’ But Love”), canzoni d’amore patinate (la mid tempo “Call You Tonight”), titoli d’effetto (“I didn’t Know My Own Strengh” della Warren, prodotta da David Foster che fu anche il produttore della felicissima colonna sonora di “Bodygard”, il film con Kevin Kostner del 1992); c’è un duetto con Akon, uno dei blasonati autori contemporanei. S’immagina dietro tutto questo un lavoro di ricostruzione vocale molto duro, e una fatica parallela di marketing, per ripresentare come perfetta sulle scene quella che fu una vera icona mondiale negli Ottanta e Novanta.

La cosa assurda è che la voce della Houston sembra di una persona diversa rispetto a quella che avevamo nelle orecchie, ad esempio con “I Will Always Love You” e simili. L’ ultimo album è molto autobiografico, tutto pensamenti, redenzioni e lotte interiori. Il successo Whitney Houston l’ha già conosciuto ma, “I Look To You”, la renderà di nuovo la protagonista?

Leave a Reply