Archive for agosto, 2008

I club di New York (le capitali del clubbing III parte)

La nightlife della Grande Mela offre di tutto e di più, anche una filiale metropolitana di quella multinazionale dei bagni di lusso che è il Nikki Beach. Dopo essersi rifocillati in uno degli innumerevoli ristoranti della città, però, l’idea giusta è partire dal Cielo, una disco mito che ha come resident (avete letto bene) leggende del mixer come Francois Kevorkian e Little Louie Vega. Il 3 settembre suona proprio Vega, il 4 c’è Sandy Rivera con la sua house elettronica, il 5 c’è la techno di Mistress Barbara, il 6 uno storico leone come il newyorkese Tedd Patterson. Al Pacha il livello estetico delle go go girls è pari a quello dei dj in consolle: ci suonano Junior Vasquez, Jonathan Peters, Ralph Falcon… Chi cerca suoni indie e d’avanguardia può partire dall’Irving Plaza, dove concerti rock si alternano a dj set di artisti di culto come Miss Kittin. Chi vuol sentire r’n’b, hip hop e reggaeton proprio dove sono nati parta dal Tantra Lounge, all’Hotel Astoria. La web guide alle disco della città potrebbe essere poi questa. C’è ovviamente Timeout.com, che in città conta quanto a Londra, ma la vera directory della grande mela è Clubplanet.com. Cliccando sulla sezione Guestlists ci si può mettere in lista in decine e decine di club evitando in parte la selezione alla porta che in USA è spesso molto severa.

Come si balla a Tokyo? – [Le capitali del dancefloor II parte ]

I giapponesi, si sa, si lasciano poco andare e, anche se sono ossessionati dall’inglese e dalla cultura occidentale, non è facile entrare davvero in contatto… Senza andare in discoteca. Al ritmo della cassa in quattro le timidezze millenarie cadono in attimo. Kabukicho è club per tutti, ma anche il nome del red light district del quartiere Shinjuk, per cui un po’ di trasgressione è garantita. La stessa atmosfera si respira al Departure Lounge, il club dove spesso si esibisce la drag queen americana Lady Bunny. Lo Yellow è invece il club storico in città ed ha aperto i battenti nell’ormai lontano 1991. Ci suonano costantemente miti come Francois Kevorkian, Laurent Garnier e i Deep Dish. D’estate chiude ma tutto lo staff e un’atmosfera molto internazionale si trasferiscono al Module. Che musica ascoltare prima o durante il viaggio per il Giappone? Ovvio, quella di Samurai.fm, la miglior web radio dedicata all’elettronica.  Ecco una  web guide alle disco della città: Tokyoclubbers.com è il posto giusto per partire per un’esplorazione a distanza del clubbing della città anche perché è pensato proprio per chi non è nato nel paese del Sol Levante. Clubbingintokyo.com è altrettanto valido ma se non sapete un po’ di giapponese, incomprensibile… (Fine II parte – Prossima città New York).

Bali, un paradiso per clubber globe-trotter. – [Le capitali del dancefloor I ] –

Sono i mesi di settembre ed ottobre che riservano le migliori serate al clubber più attento. Se non avete consumato tutte le vostre miglia questa estate ecco dodici città per dodici post che vi aiutano a pianificare il vostro break autunnale. La prima che vi presentiamo è BALI.  Molto amata da inglesi e australiani, l’isola è piena di ottima musica elettronica, soprattutto d’estate. Due delle disco più importanti, il Bacio Club e il Double Six sono gestite dallo stesso staff. Più piccolo ed esclusivo il primo, che è anche ristorante ed proprio di fronte all’Oceano, all’altezza della famosa Blue Ocean Beach. Gli architetti di Espace hanno disegnato un tetto mobile perfetto per gli scrosci di pioggia. Il secondo invece ha un impianto da 15.000 watt, una capienza di 1500 persone e spesso ospita dj set di star come Tiesto e Pete Tong. Altre disco da non perdere sono il Syndicate Beach Club, dove spesso si ascolta anche musica latino-americana (!) e l’Outdoor 66. Nella zona nord di Jakarta c’è poi l’Halai, un gigante da 500 persone in cui non manca una zona dedicata a una delle passioni musicali dei balinesi: il karaoke! Per una cena d’effetto prima di ballare va scelto il Nine Muses Club, a Kebayoran Baru, un sofisticato spot con influenze francesi. Non è facile trovare informazioni sul web valide sull’isola, ma qualche link utile c’è. Utopia-asia.com è una guida perfetta, ma riservata ai gay. Be-bali.com è divertente, ma è solo un piccolo blog. Più utile forse Futureentertainment.com.au, che è un sito australiano, ma riporta gli eventi principali dell’isola.(Fine I Parte. Prossima città: Tokyo)

Ferragosto di fuoco in Prato della Valle a Padova!

Ferragosto doveva essere e così è stato in Prato della Valle a Padova, anche se quest”anno la festa è stata posticipata di uno giorno causa maltempo. Nella notte dell”eclissi di luna una folla di oltre 90.000 spettatori ha invaso la piazza più grande d”Europa per assistere al concerto delle star italiane invitate sul megapalco del Company Contatto e ai tradizionali fuochi. I noti dj di Radio Company Lady Hellen, Massimo Biraghi e Pietro hanno coinvolto il pubblico con la loro simpatia ed hanno presentato via via i cantanti: prima le giovani talenti emergenti Gaia & Luna, due bambine testimonial del progetto “Abbraccio Company”, e poi Barbara. Il primo big è Daniele Battaglia (figlio del celebre componente dei Pooh): “Torno sempre volentieri a esibirmi a Padova e da settembre ci saranno delle novità” Arriva quindi con il classico look da rapper l’artefice del tormentone estivo “Badabum Cha Cha” Marracash, che propone anche “Estate in città“. Tocca al dj Mattara scaldare gli animi con casino il riempipista “Send the message” prima che cali il buio sulla piazza ed inizi il superbo show pirotecnico preparato dai campioni della Parente Fireworks di Melara. Tutti con il naso all’insù per una buona mezz’ora e una colonna sonora azzeccata in cui i botti sono andati a tempo di musica partendo dalle note dei Pink Floyd. Dall’ex Foro Boario all’Isola Memmia si sono alzati nel cielo coloratissime fontane di luci, girandole e cuori; per alcuni secondi la piazza si è illuminata come se fosse giorno!


Read more

11 agosto 2008: Bysoleluna alla Giara di Taormina!

Notte “bollente” alla Giara di Taormina location prescelta per l’evento “bysoleluna” a cui hanno partecipato invitati giunti da tutta Italia. Affascinanti modelle hanno allietato il numeroso pubblico ballando in costume sopra il cubo e regalando numerosi gadget. Tra i presenti anche alcuni vip: c’era la bellissima ex naufraga de L’Isola dei Famosi Linda Santaguida, al centro del gossip nazionale per la sua relazione con Costantino e il tenore Alessandro Safina, protagonsita del reality Music farm, che non poteva mancare alla stagione lirica del Teatro Greco. Nell’occasione il trevigiano Mauro Happy, uno dei pr più noti della Penisola, ha festeggiato 25 anni di attività estiva proprio all’ombra dell’Etna. Musica italiana in consolle con lo staff Thatzamore che ha animato le danze fino alle 5 di mattina;  a chi voleva un po’ di relax la terrazza che ospita l’elegante ristorante al piano superiore regalava una vista impareggiabile sul mare, ideale per un momento romantico. Si fa presto a fare l’alba a Taormina, ma non si può andare a letto prima di aver fatto colazione a “suon” di granita al caffè!

Paolo Braghetto

Guarda la fotogallery completa!