Festa della Musica al Parco Lambro (21.06)

Qualcuno ci ha visto un nesso con il festival del Re Nudo. Si parla del 76, anno della sesta e ultima edizione del Festival del parco Lambro dove musica, politica e libertà sono andati a braccetto. E musica e libertà sono state le parole chiave dell’evento che il 21 giugno ha visto il parco Lambro trasformarsi in una festa a cielo aperto, un big party tutto ba ballare. Dalle 10 alle 02 una lunga session di musica elettronica che ha visto sfilare dietro l’imponente consolle oltre 25 djs.

L’amica Toni mi ha giurato di essere arrivata alle 10 del mattino, insieme alle sue due amiche è stata la prima. Onore al merito. La festa ha iniziato a popolarsi intorno alle 7 di sera. Motivo di riflessione per gli amici di Music Priority che si aspettavano una maggiore affluenza dalla mattina. Peccato essermi perso gli Useless Wooden Toys. A quell’ora ho avuto il piacere di sentire Coccoluto dimenarsi in consolle per circa una quarantina di minuti. Poca audience e set non esaltante. Sbrigato l’impegno il dj più famoso d’Italia ha lasciato il posto ad un ben più appassionato Bruno Bolla. Alla una l’affluenza è stata notevole e il parco si è trasformato in un grosso festone con svacco annesso. Un successo dunque. Ci basta poco d’altronde: uno spazio pubblico, bella musica e ingresso libero. Si parla di una prossima edizione, magari spalmata su due giorni, sempre all’interno del parco più bello di Milano. Qui il link a tutte le foto dell’evento.

Leave a Reply