Richie Hawtin al Kindergarten

Sembrava di essere all’asilo l’altra sera al Kindergarten. Ed è così che ti rendi conto che gli anni passano e non ti piace più essere spintonata (in realtà non ti è mai piaciuto ma prima lo tolleravi adesso non se ne parla proprio). Sopratutto ti chedi come fà un ragazzetto classse 1990 a conoscere Richie Hawtin, ti chiedi se non sia il caso di spiegargli che si tratta nientepopodimeno che del noto musicista e disc jockey canadese che ha spopolato nel pianeta col nome di Plastikman. Insomma, mentre quei giovanotti sperimentavano la loro prima pappetta, Richard aveva già masticato e digerito il mercato della techno degli anni ’90. In quell’anno , insieme a John Acquaviva aveva creato l’etichetta Plus e successivamente aveva lanciato la Minus dedicata alle sue produzioni. Se, scavalcando le teste di questi mocciosetti, riuscissi a raggiungerlo lì dentro, in quella consolle blindata, sarebbe la prima domanda: “A distanza di tanti anni, ti danno ancora soddisfazione queste platee che inneggiano al primo basso e non sanno apprezzare le evoluzioni sincopate che tanto ci piacciono a noi eh???”. Ma realizzo presto che la mia domanda resterà lì nella mia testa e non avrà risposta se non lì nella mia testa..A quel punto nel pieno delle mie riflessioni mi incontro-scontro con una ragazza. Avrà 21 anni massimo e sembra appena ucita da H&M. Guarda verso la mia borsetta ed esclama: “Oh ma è Frida Kahlo quella? Bella!! “. Dico a me stessa che forse questa nuova generazione non è poi così svampita come sembra. Chiamo un taxi. Sono le 04 e io sono già stanca.

Le foto della serata.

Leave a Reply