Alegria, alegria con Caetano Veloso alla Fenice

Come il rosso vermiglio accende la Fontana di Trevi, così la melodia e il ritmo del Brasile pungolano il gran Teatro della Fenice.In una uggiosa giornata autunnale Caetano Veloso, in Jeans e scarpe con i nastri rossi, fa correre un brivido lungo le schiene nude delle signore infiocchettate con una serie di riff di chitarra, ballando e cantando.

Il timbro di voce struggente, il sorriso ineffabile conquistano tutti ed è subito saudade. Da vero anchorman in versione latina, Veoso presenta al terzo brano e non all’ultimo, come in genere fanno i rocker,la sua band lodando i suoi musicisti.

Un inno alla gioia e alla vita, parlando anche delle sue làgrime, in versione carioca che riporta la musica contemporanea in una tempio della classica e della lirica.

Leave a Reply